piccola meditazione coreografica

di: Francesca Cola | VOLVON
con: Giulia Ceolin, Michela Cotterchio
musiche: Hunn-Hur-Tu, Davide Tomat
cura dell’immagine fotografica: Leana Cagnotto, Gabriele Daccardi
produzione: VOLVON
coproduzione: PERFORMA FESTIVAL | UOVO | progetto TRANS
con il sostegno di: Superbudda, Zerogrammi

10|05|15  LUGANO  TEATRO FOCE
FESTA DANZANTE CANTON TICINO

È una performance visiva con innesti di danza contemporanea di estrema suggestione firmato dalla giovane e talentuosa coreografa e danzatrice italiana Francesca Cola.

La performance è un estratto dello spettacolo I’ll Be your Mirror, co-prodotto e presentato nell’edizione 2014 di Performa Festival nell’ambito del programma Viavai, che trae ispirazione da alcuni aforismi contenuti nei «Minima Moralia» del filosofo T.W. Adorno. In scena i corpi di due donne – Giulia Ceolin e Francesca Cola – dalle forme quasi identiche che esco- no da due masse di materia e lentamente perdono peso svuotandosi. La parte inferiore del corpo coperta da una grande gonna verde, il torso nudo, la testa incoronata dal bianco palco di un giovane cervo, le due creature antropomorfe creano un misterioso dialogo con il pubblico che le osserva.
In collaborazione con Performa Festival/Viavai – Contrabbando culturale Svizzera-Lombardia, promosso dalla Fondazione Pro Helvetia e i suoi partner