Giovedì 24 settembre debutta a Torino, all’interno dell‘ISAO Festival, “This is not what it is” la nuova produzione della compagnia Meridiano Zero.

THIS IS NOT WATH IT IS

produzione Meridiano Zero

di e con
Marco Sanna
Francesca Ventriglia

Luci e Suoni
Massimo Casada

Ultimo capitolo per B-tragedies trilogia shakespeariana trash, che questa volta si confronta con Otello. La formula, come nei due precedenti capitoli che hanno affrontato Macbeth e Amleto, è quella di far reagire fra loro il linguaggio alto di Shakespeare con forme espressive molto più basse, i dialetti, il karaoke, il voyeurismo tipico di certa stampa scandalistica, le barzellette. Il tutto per inseguire la deriva del concetto di popolare. Cosa è popolare? Come si fa ad essere popolari? Soprattutto, si può essere popolari?
I personaggi sono ridotti a poveri relitti, svuotati di ogni consapevolezza, rifiutando essi stessi di voler sapere o conoscere i motivi per i quali si trovano ad agire su un palcoscenico. La storia è lasciata alle spalle, è data per scontata come è giusto che sia visto che si ripete da cinquecento anni. Si parla dunque verso un pubblico dal quale si pretende che conosca a priori l’argomento di discussione, se non lo conosce tanto peggio per lui, ha avuto secoli per informarsi. Parlare a chi conosce l’argomento, da modo di sottintendere la cronologia dei fatti, di tralasciare le cose meno importanti, di andare al nocciolo o magari divagare, perdersi nella discussione che diventa tramite per la creazione di un nuovo punto di vista.

 

Giovedì 24 settembre

Cimitero San Pietro in Vincoli
Via S. Pietro in Vincoli, 28 Torino

Orario
22:00

Biglietti
Intero € 10,00
Ridotto e residenti Circoscrizione 7, € 8,00